Un po' di storia

Nel 1925, Piero Pirelli, presidente del "A.C. Milan", sollecita la costruzione di uno stadio calcistico a Milano nelle vicinanze dell'ippodromo per il trotto. La struttura e' composta da quattro tribune rettilinee, una delle quali parzialmente coperta, e può contenere fino a 35.000 spettatori. Il Comune di Milano, dopo aver acquistato lo stadio, avvia nel 1935 una prima operazione di ampliamento che da' luogo alla costruzione di quattro curve di raccordo tra le tribune e all'incremento della capienza delle due tribune di testata: la chiusura dei lavori restituisce ai milanesi uno stadio da 55.000 posti. Nato per ospitare le partite casalinghe del Milan AC, lo stadio di San Siro diviene "terreno amico" anche per l'Inter FC, a partire dalla stagione 1947-1948.

Il secondo ampliamento produce nel 1955 una drastica trasformazione: viene realizzata una struttura portante per un secondo anello di tribune che sovrastano e coprono in parte le vecchie tribune.
La capienza totale sale così a 100.000 spettatori; provvedimenti dettati dalla sicurezza riducono in seguito i posti ad 85.000 suddivisi tra posti a sedere (circa 60.000) e posti in piedi. L'immagine architettonica dello stadio viene ammodernata dalle rampe elicoidali che permettono l'accesso al secondo anello.

Nel 1980, "il tempio del calcio" viene intitolato alla memoria di Giuseppe Meazza.
In occasione della Coppa del Mondo del 1990, il Comune di Milano decide di dare inizio ad un profondo rinnovamento dello stadio. Il primo pensiero si rivolge alla progettazione di una soluzione avveniristica e architettonicamente sbalorditiva: la costruzione del terzo anello e della copertura di tutti i posti a sedere. Il terreno di gioco rimane a cielo aperto permettendo che gli incontri possano comunque svolgersi in condizioni climatiche e di luminosità assolutamente naturali.
Viene realizzato un nuovo impianto di illuminazione e un sistema di riscaldamento del manto erboso per tenere controllata costantemente la temperatura del terreno impedendo la formazione di ghiaccio.

L'otto di giugno, lo stadio ospita la partita di apertura dei Campionati del Mondo del 1990 Argentina - Camerun.

Oggi lo stadio si San Siro ospita anche il famoso e visitatissimo Museo di San Siro.