Simone Strinna - planetaria.photo 1
Simone Strinna - planetaria.photo 2
Simone Strinna - planetaria.photo 3
Simone Strinna
Chef di Sophia's Restaurant

Quando hai iniziato a lavorare per Planetaria Hotels?
Posso dire di essere appena salito a bordo del gruppo Planetaria Hotels, che con la sua filosofia e accoglienza mi ha fatto sentire subito a mio agio e respirare sin dall’inizio un’aria familiare, specialmente in cucina. In tutto l’F&B ho trovato un gruppo di ragazzi affiatati, giovani e volenterosi, con i quali sicuramente avrò modo di sbizzarrire la mia creatività.

Qual è l’aspetto più stimolante del tuo lavoro?
Riuscire a trasmettere e far apprezzare ai nostri clienti la mia filosofia di cucina.

La tua filosofia di cucina in 3 parole.
Creativa, saporita e pulita.

L’ingrediente che ti appassiona.
Le erbe, che con la loro varietà, il loro profumo e colore hanno il potere di cambiare il gusto di ogni piatto.

L’abbinamento perfetto tra un piatto ed un calice.
La guancia al ginepro, cotta a bassa temperatura, con spuma di risotto alla Zafferano. E un bel calice di rosso piemontese, il Barbaresco di Ceretto.

Un piatto (o un ingrediente) per descriverti.
Spaghettone con pomodorino senza pelle e basilico fresco, mantecato con una punta di aglio e pecorino stagionato. In poche parole, semplicità, sapori intensi e raffinatezza.

Accetto

Utilizziamo cookie per migliorare la tua navigazione, realizzare analisi statistiche, mostrarti pubblicità in base alle tue preferenze e favorire l’interazione con le reti social. Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando con la navigazione, presti invece il consenso all’utilizzo dei cookie
Approfondisci